SCULTURE PER SEPARAZIONE

Operando con il metodo delle intersezioni ortogonali ho trovato un filone di ricerca di nuove sculture in cui la realtà fisica diviene quasi automaticamente produttrice di forme mai esplorate prima.
Ecco il rigoroso e logico che conduce alla nascita di questa ultima generazione di sculture.
Tutti oggi sappiamo come funziona un elettrocardiogramma: un pennino scorre velocemente (su e giù) su un foglio di carta in movimento orizzontale. Il tracciato corrisponde perciò alla composizione di due moti contemporanei, carta e pennino, fra loro perpendicolari.
Se ai due moti descritti si sostituiscono due moti armonici (moti oscillatori regolari tipo quello del pendolo) sul foglio compaiono figure molto curiose e regolari.
Il formarsi di una figura piuttosto di un’altra dipende dalle caratteristiche dei moti armonici e dal momento in cui si fanno partire l’uno rispetto all’altro.
Considerando le enormi potenzialità del metodo delle intersezioni ortogonali non poteva sfuggirmi la straordinaria opportunità di far intersecare nello spazio delle linee che a loro volta si generano nel piano dalla intersezione ortogonale di due moti armonici.
I risultati di questa limpida operazione mi sembrano estremamente affascinanti...
Guido Moretti

E' possibile scaricare un breve video dimostrativo del moto oscillatorio. Per il funzionamento del programma sono necessari entrambi i files, da salvare nella stessa cartella (a scelta).
Dopo aver scaricato i files, apri la cartella che li contiene e clikka su pendolo.exe.

scarica pendolo.exe ( 70,2 Kb)
scarica Egavga.bgi ( 5,42 Kb)